numero verde gratuito

800 561720
ASSOCIAZIONE ITALIANA DATA PROTECTION OFFICER

REGOLAMENTO INTERNO PER DELEGATI E REFERENTI TERRITORIALI

PREMESSA

L’Associazione dei Data Protection Officer nell’ottica di espandere la propria presenza su tutto il territorio nazionale, con delibera del Comitato Direttivo del 18 ottobre 2017 ha istituito le figure del Delegato Regionale e del Referente Provinciale.

Art. 1 – Nomina del Delegato Regionale o Referente Provinciale
Il Comitato Direttivo definisce le Aree Territoriali per le quali è necessario provvedere alla nomina di un Delegato Regionale o di un Referente Provinciale.

  1. Il Delegato Regionale o il Referente Provinciale è un socio Effettivo o Sostenitore dell’Associazione; è nominato con delibera del Comitato Direttivo a maggioranza semplice previa valutazione della richiesta che deve pervenire per e-mail all’attenzione del Presidente.
  2. Per la deliberazione della nomina, il socio può essere invitato a partecipare ad una seduta del Comitato Direttivo.
  3. Le domande per le quali non sono state realizzate valutazioni nell’arco di 30 (trenta) giorni dalla data di invio si intendono non accolte.

Art. 2 – Delegato Regionale
Il Delegato Regionale è il punto di riferimento associativo sul territorio. In stretto accordo con il Comitato Direttivo egli promuove a livello locale diverse attività finalizzate al raggiungimento degli scopi dell’Associazione, stringe rapporti con istituzioni e realtà locali, avvia nuove partnership portando concretamente nel suo contesto geografico di riferimento l’azione di ASSO DPO.
Questo maggiore impegno è ricompensato da una forte visibilità e riconoscibilità e dalla possibilità di legare più strettamente il nome della propria figura a quello di ASSO DPO, che nell’ambito della Data Protection è ormai punto di riferimento per aziende e professionisti oltre ad essere sinonimo di profonda conoscenza della materia.
Alcuni presupposti fondamentali per poter diventare Delegato Regionale sono, oltre a essere associato come socio effettivo e condividere pienamente il Codice Etico, la reale intenzione di profondere un impegno maggiore per la crescita di ASSO DPO, la disponibilità di una sede decorosa e indipendente, la presenza all’interno della propria struttura almeno di un iscritto agli elenchi di ASSO DPO. La carica di delegato è gratuita, ha durata annuale e viene rinnovata automaticamente salvo l’intervento di una o più cause di decadenza.

Art. 3 – Requisiti del Delegato Regionale
Può essere nominato Delegato Regionale il SOCIO EFFETTIVO o SOCIO SOSTENITORE:

  1. che sia in grado di garantire una sede decorosa e indipendente per la costituzione dell’Associazione nel luogo in cui si sia candidato a essere nominato Delegato Regionale, senza gravare economicamente sull’Associazione stessa;
  2. che sia iscritto al Registro Professionale di ASSO DPO (L. 4/2013) oppure che abbia conseguito una o più certificazioni rilasciate da CEPAS srl per i “Profili professionali relativi al trattamento e alla protezione dei dati personali”.
  3. che non sia candidato a rappresentare altre Sedi territoriali di ASSO DPO o di altre Associazioni Privacy nazionali, salvo espresse deroghe accordate dal Comitato Direttivo, in considerazione di richieste di apertura in territori limitrofi e sprovvisti di una Sede territoriale.

Il Delegato Regionale rimane in carica 1 anno (uno), con la possibilità di essere rinnovato nella sua carica.
Il rinnovo della carica è automatico di anno in anno, salvo l’intervento di una o più cause di decadenza ai sensi dell’art. 8 del presente Regolamento.
L’assunzione e l’espletamento delle funzioni connesse alla nomina di Delegato Regionale è gratuito.

Art. 4 – Funzioni e impegni del Delegato Regionale
Le principali attività e funzioni del Delegato Regionale sono:

  1. promuovere sul territorio locale tutte le attività finalizzate al raggiungimento degli scopi dell’Associazione come descritti nell’art. 4 co. 2 del vigente Statuto dell’Associazione;
  2. informare sugli scopi e sugli eventi promossi dall’Associazione sul territorio locale;
  3. attuare il programma di attività sul territorio locale elaborando un programma che tenga anche conto delle specifiche caratteristiche e peculiarità del territorio stesso;
  4. promuovere e coordinare i rapporti tra le istituzioni e realtà locali e gli organi nazionali dell’Associazione secondo le indicazioni ricevute dal Comitato Direttivo;
  5. indirizzare e coordinare l’attività della Sede territoriale di cui si è delegati in conformità con le direttive formulate dal Comitato Direttivo;
  6. aggiornare il Comitato Direttivo, con cadenza almeno semestrale, relativamente all’attività di indirizzo e coordinamento della Sede territoriale di cui si è delegati;
  7. organizzare almeno due eventi a carattere regionale all’anno con il patrocinio morale dell’Associazione.

Le attività istituzionali della Sede territoriale sono approvate dal Comitato Direttivo.
Il Delegato Regionale ha nei propri compiti l’opera di affiliazione sul territorio locale e nazionale di nuovi iscritti che abbiano i requisiti per divenire associati ASSO DPO, secondo quanto descritto dal vigente Statuto.
Il Delegato Regionale deve garantire conoscenza della materia e imparzialità di approccio nel rapportarsi all’esterno.

Art. 5 – Referente Provinciale
In territori valutati strategici dal Comitato Direttivo di ASSO DPO, può essere individuato un Referente Provinciale, che sviluppi le attività̀ associative pur in assenza di un presidio strutturato e sia punto di riferimento professionale sul territorio.
Il Referente Provinciale dipende gerarchicamente dal Delegato Regionale con il quale si confronta per le iniziative sul territorio sentito il parere del Comitato Direttivo. Nel caso non sia individuato un Delegato Regionale, il Referente Provinciale dipende dal Comitato Direttivo con il quale si confronta.
Le principali attività e funzioni del Referente Provinciale sono:

  1. promuovere sul territorio locale tutte le attività finalizzate al raggiungimento degli scopi dell’Associazione come descritti nell’art. 4 co. 2 del vigente Statuto dell’Associazione;
  2. informare sugli scopi e sugli eventi promossi dall’Associazione sul territorio locale;
  3. promuovere e coordinare i rapporti tra le istituzioni e realtà locali e gli organi nazionali dell’Associazione secondo le indicazioni ricevute dal Delegato Regionale sentito il Comitato Direttivo; nel caso non sia individuato un Delegato Regionale le indicazioni vengono fornite dal Comitato Direttivo;
  4. indirizzare la propria attività in conformità con le direttive formulate dal Comitato Direttivo e sulla base degli accordi di collaborazione con il Delegato Regionale qualora presente nello stesso territorio di riferimento;
  5. organizzare almeno un evento a carattere provinciale all’anno con il patrocinio morale dell’Associazione.
  6. aggiornare la Segreteria, con cadenza almeno semestrale, relativamente all’attività svolta in qualità di Referente Provinciale.

Le attività istituzionali del Referente provinciale sono approvate dal Delegato Regionale sentito il Comitato Direttivo. Nel caso non sia individuato un Delegato Regionale, l’approvazione delle attività istituzionali del il Referente Provinciale spetta al Comitato Direttivo.
Il Referente Provinciale ha nei propri compiti l’opera di affiliazione sul territorio locale di nuovi iscritti che abbiano i requisiti per divenire associati ASSO DPO, secondo quanto descritto dal vigente Statuto.

Art. 6 – Requisiti del Referente Provinciale
Può essere nominato Referente Provinciale il SOCIO EFFETTIVO o SOCIO SOSTENITORE:

  1. che sia iscritto al Registro Professionale di ASSO DPO (L. 4/2013) oppure che abbia conseguito una o più certificazioni rilasciate da CEPAS srl per i “Profili professionali relativi al trattamento e alla protezione dei dati personali”.
  2. che non sia candidato a rappresentare altre Sedi territoriali di ASSO DPO o di altre Associazioni Privacy nazionali, salvo espresse deroghe accordate dal comitato direttivo, in considerazione di richieste di apertura in territori limitrofi e sprovvisti di una Sede territoriale

Il Referente Provinciale deve garantire piena conoscenza della materia e imparzialità di approccio nel rapportarsi all’esterno.
Si intendono richiamati, in quanto compatibili, i motivi di decadenza di cui all’art. 8 del presente Regolamento.
Il Referente Provinciale rimane in carica 1 anno (uno), con possibilità̀ di essere rinnovato nella sua carica.
Il rinnovo della carica è automatico di anno in anno, salvo l’intervento di una o più cause di decadenza ai sensi dell’art. 8 del presente Regolamento.

L’assunzione e l’espletamento delle funzioni connesse alla nomina di Referente Provinciale è gratuito.

Art. 7 – Eventi sul territorio
Nell’organizzazione degli eventi il Delegato Regionale o il Referente Provinciale può coinvolgere tutti i possibili interessati e, altresì le istituzioni e le aziende che si configurino come partner per l’evento in questione.
Al termine dell’evento, il Delegato Regionale o il Referente Provinciale invia l’elenco completo dei partecipanti alla Segreteria dell’Associazione, così da poter integrare gli stessi nel database istituzionale per le successive opere di comunicazione delle attività associative.
Qualsiasi evento deve essere approvato nei suoi contenuti e nel programma dal Comitato Direttivo e deve prevedere tra i suoi relatori il coinvolgimento di almeno un componente dello stesso Direttivo di ASSO DPO o, in assenza di questi, di un componente del Comitato Scientifico, indicato dal Comitato Direttivo.

Art. 8 – Utilizzo logo ASSO DPO
Al Delegato Regionale e al Referente Provinciale viene concesso di inserire sulla propria comunicazione stampata (p.e. carta da lettera; biglietti da visita; ecc.) e sul proprio sito aziendale, il Logo ASSO DPO accompagnato dalla dicitura Delegato Regionale avente le caratteristiche descritte nel Regolamento dell’associazione relativamente all’uso del marchio.
La pubblicazione del Logo ASSO DPO sul sito deve essere accompagnata da una breve presentazione dell’Associazione stessa. L’uso del Logo dell’Associazione, deve essere conforme a quanto regolamentato per l’utilizzo del marchio pubblicato sul sito di ASSO DPO.
Ove il mezzo di comunicazione utilizzato lo consenta, al Logo deve essere associato un collegamento ipertestuale al sito istituzionale dell’Associazione.
Il Logo di Delegato Regionale è inviato dalla Segreteria associativa e l’uso da parte del Delegato Regionale è condizionato al mantenimento della sua qualifica di delegato.

Art. 9 – Motivi di decadenza dalla carica di Delegato Regionale o di Referente Provinciale
Il Delegato Regionale o il Referente Provinciale decadono dalla nomina per delibera motivata del Comitato Direttivo nei casi di:

  1. perdita di uno dei requisiti di cui agli articoli 2 e/o 7 del presente regolamento;
  2. condotte lesive dell’immagine dell’Associazione;
  3. mancato perseguimento delle finalità dell’Associazione per almeno 12 mesi (inattività nel ruolo di Delegato Regionale o di Referente Provinciale), salvo ulteriore conferimento di fiducia da parte del Comitato Direttivo;
  4. mancata organizzazione di almeno un evento ASSO DPO sul territorio nel periodo di validità della propria funzione;
  5. recesso;
  6. inosservanza dello Statuto vigente e del presente Regolamento;
  7. mancato utilizzo della casella di posta elettronica assegnata come Delegato
  8. rappresentanza di altre Associazioni nazionali in ambito Data Protection;
  9. partecipazione ad eventi in qualità di relatore/moderatore con riferimento alla carica in Associazione non autorizzati da ASSO DPO; la comunicazione deve essere inviata almeno 10 giorni lavorativi antecedenti la data dell’evento;
  10. reiterato ritardo o mancato pagamento della quota associativa annuale.

Art. 10 – Entrata in vigore e revisione
Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla approvazione da parte del Comitato Direttivo e alla pubblicazione sul sito istituzionale della Associazione.
Ogni revisione o modifica del presente regolamento è soggetta alla approvazione del Comitato Direttivo.

Data ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2017

ASSO DPO